Le quattro stagioni

Le “Quattro stagioni” di Vivaldi sono un gruppo di 4 Concerti appartenenti ad una raccolta di 12 intitolata Il cimento dell’Armonia e dell’Invenzione.

Si chiamano così perché ognuno dei 4 concerti è dedicato ad una stagione. Con la musica, Vivaldi, vuole descrivere alcuni eventi caratteristici proprio della stagione che dà il titolo al concerto, come, ad esempio, il cinguettio degli uccellini che preannuncia l’arrivo della Primavera. Non solo, scopriremo che Vivaldi scrive anche delle poesie da leggere mentre si ascolta la sua musica. si tratta di un vero e proprio caso di musica figurativa, come ci spiega, nel video, il maestro Uto Ughi.

ora ascoltiamo tutta l’esecuzione del PRIMO TEMPO del concerto “la Primavera”

riuscite a sentire il cinguettio? il fiume? il temporale?

buon ascolto

Annunci

La linea del tempo

La linea del tempo è uno strumento che usano gli storici per mettere in ordine cronologico gli avvenimenti del passato. E’ una linea immaginaria, ma può essere riprodotta sul quaderno o su un cartellone. Su questa linea viene fissato l’anno 0, che corrisponde alla nascita di Cristo, da cui si iniziano a contare gli anni nella società occidentale. Questo strumento è molto utile per organizzare le informazioni su un determinato periodo storico, per individuare successioni di eventi o contemporaneità, durate e periodizzazioni.

Quest’anno la useremo in classe per la storia della musica, guardiamo qualche esempio di uso originale della linea del tempo:

https://sololapbook.wordpress.com/2014/01/10/storia-della-musica-la-linea-del-tempo/

https://musicascuola.webnode.it/stori-della-musica/il-barocco/

La musica barocca

Ciao cari ragazzi! Oggi, come dice il titolo del post, parleremo della Musica nel periodo Barocco. Qui troverete una brevissima introduzione, ma poi vi lascio ad un interessantissimo video in cui Leonard Bernstein, un famosissimo direttore d’orchestra, vi spiegherà il significato di alcune parole musicali, il cui uso si diffonde proprio nel periodo barocco, ma che si continuano ad usare ancor oggi: concerto, sinfonia, sonata.

Nel Seicento si colloca quella che viene chiamata, in ambito musicale come in quello storico e artistico, l’Età Barocca. Essa inizia nel 1600 e termina nel 1750. Se in campo artistico il barocco si contraddistingue per la ricchezza e sovrabbondanza di decorazioni, il cui scopo era stupire e affascinare il pubblico, dal punto di vista musicale i compositori cercano di meravigliare gli ascoltatori realizzando brani pieni di virtuosismi, ovvero passaggi molto difficili da suonare.

Una delle principali novità del periodo barocco è che per la prima volta la musica per soli strumenti inizia ad essere più importante della musica da cantare. In quest’epoca, infatti, nacquero le prime orchestre. Esse non erano molto grandi, perché dovevano suonare nelle sale dei palazzi dei nobili e non nei teatri, ben più ampi, come accade oggi. Si componevano di circa 20 o 30 strumenti, per lo più ad arco.

CLICCANDO SULL’IMMAGINE SI APRIRA’ LA PAGINA CON IL VIDEOSchermata 2018-05-23 alle 22.00.56

La Primavera di Vivaldi

Ecco il brano da suonare in ensemble: il video è molto lento, ma sotto trovate il link velocizzabile.

LINK VELOCIZZABILE

oh when the saints

Cari ragazzi, per la fine dell’anno aggiungiamo un nuovo brano alla serie di quelli imparati a più voci: Oh when the Saints! Ecco il video (MOOOLTO LENTO) e il link velocizzabile allo spartito.

LINK VELOCIZZABILE

 

Pirati dei Caraibi

Ciao a tutti! Ecco la partitura dei Pirati dei Caraibi! Suoniamola insieme al video oppure con la base rallentabile!

BASE RALLENTABILE