O Come, All ye faithful

Cara Teresa, ecco, come promessa, la base di O Come, All ye faithful per esercitarti! Ci vediamo lunedì prossimo!

Buono studio 🙂

Annunci

Saggio natale 2017 pianisti

Cari alunni della classe di pianoforte, in previsione del saggio di Natale, ecco i brani preparati apposta per voi, in modo che possiate esercitarvi! 🙂

Ascoltateli e cercate di suonare la vostra parte insieme alla base musicale. Se volete rallentare la base, cliccate sul link sotto ad ogni video!

base rallentabile The First Noel

base rallentabile Can Can

base rallentabile Deck the Hall

base rallentabile Laggiù al riparo voliam

base rallentabile Ninna Nanna

base rallentabile Il mattino

base rallentabile Lago dei cigni

Metacognitivizziamoci

Cari ragazzi, da qualche anno a questa parte c’è una parola che tra gli insegnanti è diventata molto popolare: metacognizione. Vi spiego in poche parole che cosa significa. La metacognizione è la capacità di riflettere su noi stessi, in particolare sul nostro modo di ragionare, imparare, prendere decisioni, regolarci.

Oggi vi propongo un esercizio di metacognizione riguardante il come ci si comporta durante le ore di lezione. Mi sono accorta che, in genere, i ragazzi o sono convinti di comportarsi benissimo (di essere dei santi) oppure pensano di essere loro gli unici disturbatori della classe. Spesso, infatti, non ci si sofferma a riflettere su che cos’è che determina il fatto che uno si comporti in modo educato oppure no.

Ho preparato, quindi, una serie di domande che vi aiuteranno a focalizzare la vostra condotta. Al termine di ogni lezione va compilata una colonna e, col passare delle settimane, speriamo che la somma finale vada aumentando! 🙂

comportamento

Top 3 Xmas: risultati

Ciao ragazzi! Eccoci dunque ai risultati del sondaggio!

Queste sono state le votazioni effettuate (avete votato in 13):

voti Carol

voti jBells rock

voti Hallelujavoti amazingxmasvoti santa claus

Dunque, possiamo dire che la classifica finale è:

  1. Jingle Bells Rock
  2. Santa Claus is coming to town
  3. ex aequo tra Carol of the bells e Hallelujah di L. Cohen
  4. Happy Xmas (war is over) di J. Lennon
  5. Amazing Grace

Schermata 2017-11-10 alle 22.42.39

Ecco dunque i testi e la traduzione delle prime 2 classificate… per la terza dovremo fare uno spareggio! 🙂Jingle bell rock.jpg

 

Parte, Partitura, Spartito: che confusione!

Cari ragazzi, oggi impareremo qualche termine specifico musicale. In particolare ci soffermeremo sulla differenza che c’è tra i termini spartito – partitura – parte. E’ bene, infatti, non fare confusione tra queste parole per non utilizzarle in modo improprio. Ognuna identifica qualcosa di ben preciso. Le informazioni che sto per darvi provengono dal sito dell’Ufficio Ricerca Fondi Musicali della Biblioteca Nazionale Braidense, la terza biblioteca italiana per ricchezza del patrimonio librario.

Ma veniamo ai termini.

La PARTITURA è la «disposizione in cui tutte le parti reali di un complesso sono scritte su righi differenti e sovrapposti». In inglese viene detta full score, in francese partition, in tedesco Partitur. Di solito la partitura è usata dai direttori di orchestra, perché il loro ruolo è quello di dirigere un insieme di musicisti che suonano ciascuno una parte diversa. Nell’esempio qui sotto si può seguire la parte del flauto dolce in orizzontale (poi continuerà in un altro foglio) evidenziata in verde, ma, se il direttore lo vuole, può esattamente sapere quali note devono suonare tutti i musicisti a battuta 8. Basta osservare la partitura in verticale (evidenziata in arancione).

Jingle Bells_partitura1

  • La PARTE è il «fascicolo contenente la musica destinata ad un solo esecutore di un complesso, estrapolata dalla partitura». In inglese viene detta part, in francese partie, in tedesco Stimme. Nell’esempio seguente è stata presa la parte del flauto dolce (quella che precedentemente era stata evidenziata in verde)  ed è stata staccata dalla partitura e riscritta per essere consegnata al musicista che suona il flauto. Jingle bells-Flauto_dolce
  • Solitamente, tuttavia, sentiamo parlare di spartito musicale. Attenzione, però! Questo termine è usato quasi sempre in modo improprio ed è anche il più complicato da capire. Lo SPARTITO è la «partitura delle parti vocali con orchestra ridotta per strumento a tastiera», ossia la RIDUZIONE a CANTO E PIANOFORTE di una composizione vocale e strumentale. Che cosa significa? Alcuni compositori hanno scritto brani per orchestra + cantanti. Il direttore si tiene la partitura, i musicisti si tengono la parte staccata. E allora lo spartito chi se lo tiene? In genere si tiene lo spartito un pianista che si occupa di aiutare i cantanti quando imparano la loro parte.

nona

Questo pianista, infatti, suona con due mani una versione facilitata (riduzione) di ciò che dovrebbe suonare l’orchestra, per fare da base musicale ai cantanti durante le loro prove. Un termine che sostituisce la parola spartito, quindi, potrebbe essere riduzione canto e piano. In inglese si parla di vocal score, in francese di partition chant et piano, in tedesco di Klavierauszug.

L’esempio qui accanto è il libro che contiene lo spartito del finale della Nona Sinfonia di Beethoven, il movimento in cui è contenuto il famosissimo Inno alla gioia. Se vuoi saperne di più vai a questo articolo.

 

Buona musica! 🙂

 

Suoniamo Jingle Bells?

Cari ragazzi… anche se l’ultima volta mi avete un po’ fatta impazzire… sappiamo che si avvicina il Natale e, si sa, a Natale siamo tutti più buoni. Così, oltre a cantare i brani che risulteranno i più votati della settimana, vorrei provare a farvi suonare un classico intramontabile: JINGLE BELLS!

ascoltate e guardate la Partitura:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come potete notare, anche per questo brano bisogna dividersi a gruppi… attenzione, non tutti faranno la stessa parte. Si suonerà come una vera e propria orchestra! Per fortuna nella nostra classe c’è qualcuno che suona altri strumenti oltre al flauto!

Prima di suonare Jingle Bells, però, riscaldiamoci con l’esercizio che trovate cliccando su questo link. Serve ad esercitarci nelle note SOL LA SI DO2 RE2.

tema-5_16

Poi, per aiutarvi, ho preparato due video con la parte del flauto e del glockenspiel RALLENTATE, in modo che voi possiate esercitarvi a casa.

Buono studio! 🙂

SalvaSalva

Vota la canzone di Natale

Cari ragazzi, vi va di imparare qualche canzone per Natale? Mi piacerebbe sapere quali sono le vostre preferite tra quelle che vi propongo. Votate quindi così possiamo fare una classifica. Impareremo le prime 3! 🙂